Via Alfieri 21, Orbassano(TO)

In arrivo il corso di piano per giovani/adulti

 

Dopo il corso di chitarra giunto ormai alla terza edizione, è in arrivo il corso di piano.

A partire dal mese di gennaio 2019 abbiamo deciso di proporre questo nuovo corso di musica, per tutti gli aspiranti pianisti.

Un corso a livello 0 dove verranno introdotti, dal nostro maestro Marco Mancini, i fondamentali teorici e pratici essenziali.

Si comincerà con lo studio della teoria di base per la comprensione di uno spartito musicale, la chiave di violino e di basso, i principali tempi semplici e composti, al fine di fornire allo studente i mezzi per la comprensione, lettura ed esecuzione di uno spartito musicale per pianoforte.

Per quanto riguarda la pratica, verrà proposto un percorso di esercizi mirati a far sviluppare l’indipendenza delle due mani, sviluppare l’agilità e la corretta diteggiatura.

L’obbiettivo finale del corso punta a fornire all’allievo le nozioni teoriche fondamentali per la lettura solfeggiata e suonata di uno spartito per piano e la tecnica pratica necessaria per lo studio e l’esecuzione in autonomia dei primi pezzi per piano a due mani.

Il corso è suddiviso in 15 lezioni (teoriche e pratiche) tutti i lunedì dalle 19,00 alle 20,30 presso il centro giovani Agorà in vis Alfieri 21.

Per Informazioni e iscrizioni vi aspettiamo  dal lunedì al venerdì dalle 15,00 alle 18,30  presso il centro giovani Agorà.

tel: 011 492 0733

Marco Mancini

Estratto di  un intervista sui musicisti emergenti

  • Marco, quando è iniziato il tuo percorso musicale?
    La musica, in un modo o nell’altro ha sempre fatto parte della mia vita, in quanto il mio legame con essa parte fin dalla più tenera età, poiché son cresciuto all’interno di un ambiente radiofonico, vale a dire Radio Ambassador One, radio libera nata nel 1976 ad Orbassano. Insomma vivevo tra scaffali e armadi stracolmi di vinili in un ambiente dove incominciai precocemente ad ascoltare ogni tipo di musica. Il mio primo approccio con lo strumento avvenne all’età di nove anni, dietro incoraggiamento di mio padre e mia madre, ma non mi appassionai in particolar modo, tant’è che dopo un anno di lezione abbandonai. Cinque anni dopo improvvisamente le cose cambiarono, non saprei dire di preciso quale fu il motivo che fece scattare la molla, eppure mi venne una forte voglia di suonare il pianoforte, volevo imparare e avrei fatto qualsiasi cosa per ottenere il mio obbiettivo. Così incominciai a studiare la teoria di base, prendendo lezioni da un maestro privato di Orbassano, poi durante il mio percorso di studi cambiai diversi maestri, presi lezioni per un anno nella scuola di musica Agamus di Grugliasco, oggi studio jazz e prendo lezioni da un maestro di Torino, molto bravo. Sono certo che non mi fermerò mai e continuerò a studiare per tutta la mia vita, la musica è troppo vasta e secondo me servirebbero diverse vite per comprenderne a pieno il complesso paradigma.

Musicisti emergenti | Intervista al pianista e compositore Marco Mancini

 

 

Condividi sul tuo profilo!

Comments Disabled!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *